PNRR - AVVISO 1.2 - ABILITAZIONE AL CLOUD PER LE PA LOCALI

PNRR: cosa possono fare i Comuni. Scopri tutte le soluzioni applicative di ISWEB erogate da Cloud Service Provider qualificato AgID che permettono ai Comuni di candidarsi all'Avviso PNRR 1.2

Home Page ISWEB » Soluzioni per la PA » PNRR » Investimento 1.2 - "Abilitazione al Cloud"
Investimento 1.2 - "Abilitazione al Cloud"

Referenze

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Riuso "PAT - Portale Amministrazione Trasparente"
Ministero dell'Ambiente
Portale istituzionale
Camera di Commercio di Roma
Portale istituzionale, eALBO, siti web delle Aziende Speciali
Comune di Frosinone
eCOMUNE, eTRASPARENZA, eURP, Accesso Civico, eAGENDA
Comune di Prato
Infrastruttura web della Rete Civica della Provincia di Prato PO-NET basata sul framework ISWEB
Comune di Imperia
Portale istituzionale, eTRASPARENZA
Azienda Ospedaliero Universitaria "Ospedali Riuniti" di Ancona
Portale istituzionale, eALBO, eTRASPARENZA
Automobile Club d'Italia - ACI Informatica
PAT - Portale Amministrazione Trasparente, Whistleblowing
Comune di Caserta
eCOMUNE, eALBO, eURP, eTRASPARENZA
Università degli Studi della Basilicata
eTRASPARENZA
Borsa Merci Telematica Italiana
eTRASPARENZA
Seconda Università degli Studi di Napoli
Whistleblowing
Ministero dell'Interno - Ufficio Territoriale del Governo di Roma
eAGENDA
Avvocatura dello Stato
PAWhistleblowing
Provincia di Ascoli Piceno
Portale istituzionale
ENAC - Ente Nazionale per l'Aviazione Civile
PAT - Portale Amministrazione Trasparente
Università degli Studi del Sannio
Whistleblowing
Comune di Fasano (Br)
Portale Istituzionale, eTRASPARENZA, Intranet Comunale
Camera di Commercio di Milano
eALBO - Albo On Line
Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni - AGCOM
Whistleblowing
Comune di Carrara
Portale istituzionale, eTRASPARENZA, eTOURIST, WhistleBlowing
Comune di Cosenza
Portale istituzionale, eURP, eNEWS, eALBO, eTRASPARENZA
Equitalia Giustizia S.p.A.
PAT - Portale Amministrazione Trasparente, Whistleblowing
Comune di Ancona
eURP
Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato - IPZS
PAT - Portale Amministrazione Trasparente
Corte dei Conti
PAWhistleblowing
Comune di Rapallo (Ge)
Portale istituzionale, eTRASPARENZA, eALBO, eTOURIST
Comune di L'Aquila
Portale istituzionale integrato con Centro Sicurezza On Line (eCOMUNE), eTRASPARENZA, eALBO, eTUBE, eURP
AgID - Agenzia per l'Italia Digitale
PAT - Portale Amministrazione Trasparente, eAPP "AgID Trasparente", Whistleblowing
Comune di Asti
Portale istituzionale, eTRASPARENZA
Corte Dei Conti 2
M4 S.p.A. - Linea 4 Metro Milano
Pagamenti on line con PagoPA
Provincia di Roma
Portale Autorizzazione Integrata Ambientale

PNRR - Avviso 1.2 - Abilitazione al Cloud per le PA locali

500 milioni destinati a 7.904 Comuni per la migrazione dei propri servizi al Cloud.

Con l’Avviso 1.2 i Comuni possono candidarsi per un passaggio fondamentale nella trasformazione digitale, l’obiettivo è migrare i servizi verso soluzioni Cloud qualificate per garantire servizi affidabili e sicuri, in coerenza con quanto definito dalla “Strategia Cloud Italia”. Il 40% delle risorse è destinato ai Comuni del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia). 

I SERVIZI ISWEB PER L'ABILITAZIONE AL CLOUD

Tutte le soluzioni applicative di ISWEB sono erogate da Cloud Service Provider Qualificato AgID e permettono ai Comuni di candidarsi all’Avviso PNRR 1.2 tramite la strategia di Aggiornamento in sicurezza di applicazioni in Cloud, ovvero sostituendo le attuali applicazioni utilizzate con soluzioni applicative moderne, sicure e verticali erogate da ambiente Cloud Qualificato.Logo ISWEBLe soluzioni ISWEB sono già tutte erogate da ambiente Cloud, quindi, per i Comuni che le hanno attivate a decorrere da febbraio 2020 in sostituzione di applicativi non in Cloud, queste possono essere funzionali alla candidatura come descritto più avanti, e rendicontate per l’accesso ai finanziamenti previsti. 

UN'INFINITÀ DI SOLUZIONI CON LA SUITE EPOLIS

Le soluzioni della Suite ePOLIS consentono di soddisfare le più disparate necessità funzionali, consentendo di migrare ad ambiente Cloud tramite le strategie repurchase replace e replatform (Aggiornamento) diversi servizi. Di seguito alcuni esempi:

  • eCOMUNE è la soluzione applicativa che consente all’Ente di dotarsi di un portale istituzionale conforme, moderno, sicuro e totalmente web based, erogato direttamente da CSP qualificato AgID. Funzionale per passaggio al cloud dei servizi relativi a COMUNICAZIONE ISTITUZIONALE WEB E OPEN DATA.
     

  • PAT - Portale di Amministrazione Trasparente è la soluzione applicativa sviluppata e manutenuta da ISWEB S.p.A., iscritta dall'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID) al Catalogo Nazionale del Riuso, oggi pubblicato sul sito Developers Italia: https://developers.italia.it/it/software/agid-agid-pat. Impossibile non valutarlo per il passaggio al cloud della TRASPARENZA. Già adottato da più di 450 enti (vedi le referenze), consente al Comune di gestire la trasparenza con rapidità, efficienza e precisione, semplificando consistentemente le attività di pubblicazione.
     

  • Il Modulo di Accesso Civico di PAT - Portale di Amministrazione Trasparente consente di migrare tutti i procedimenti relativi all’esercizio del diritto di accesso agli atti. Si abbina direttamente ai servizi di ACCESSO AGLI ATTI e ACCESSO CIVICO.
     

  • eALBO è la soluzione che permette di adempiere alle disposizioni legislative in materia, consentendo la gestione dell'albo pretorio sul web in modo intuitivo e funzionale. È integrato nativamente con PAT - Portale di Amministrazione Trasparente. Perfetto per la migrazione dei servizi relativi all’ALBO PRETORIO.
     

  • eURP consente  di digitalizzare le relazioni con il pubblico, tramite una soluzione applicativa verticale, erogata da ambiente Cloud Qualificato, in grado di promuovere la partecipazione dell’utenza con elevatissima efficienza. Si abbina direttamente ai servizi relativi ai RAPPORTI CON L'UTENZA - URP, AMBIENTE, AMBIENTE - RIFIUTI, ecc..
     

  • PAWhistleblowing è l'applicativo dedicato alla Pubblica Amministrazione implementato da ISWEB per la segnalazione degli illeciti. In uso presso il Consiglio di Stato, la Corte dei Conti, l’Avvocatura dello Stato, MInistero della Giustizia e diversi altri Enti di spicco. È garanzia di sicurezza,  affidabilità e costante conformità normativa. Assolutamente immancabile in caso di aggiornamento al Cloud dei servizi legati al WHISTLEBLOWING.
     

  • eAGENDA: consente al Comune di fissare appuntamenti programmati con l’utenza sulla base di un calendario prestabilito. La soluzione viene fornita da CSP Qualificato AgID. Può essere funzionale alla migrazione in cloud tramite strategia Replatform, ridisegnando l’architettura applicativa dei servizi in essere, ovvero di aggiornamento relativamente ai servizi di RAPPORTI CON L’UTENZA, PROMOZIONE E INFORMAZIONE e ogni altro servizio che preveda un rapporto con l'utenza relativamente ad appuntamenti o prenotazioni.

  • eFLOW: è la soluzione applicativa che consente di creare le istanze online necessarie a digitalizzare qualsiasi servizio. eFLOW permette al personale dell’Ente di costruire in autonomia sia il modulo online necessario all’utente per avviare l’istanza, sia il flusso necessario alla gestione e al coordinamento interno delle istanze pervenute, inclusi gli avvisi e le notifiche necessarie a informare l’utente sullo stato dell’istanza. A titolo di esempio, può essere utilizzato per migrare su Cloud i servizi relativi a SEGNALAZIONI, AUTORIZZAZIONI, RAPPORTI CON L’UTENZA, PRODUTTIVITÀ INDIVIDUALE, WELFARE E COESIONE SOCIALE, SOCIALE - SOSTEGNO ECONOMICO, ecc..
     

Tutte le soluzioni applicative e i servizi di ISWEB S.p.A. si basano sulla Piattaforma ISWEB e sono erogate da ambiente Cloud:

  • Si attivano in brevissimo tempo;
  • Necessitano di una formazione minimale per l'utilizzo;
  • Sono nativamente integrate;
  • Sono interoperabili con basi dati di terze parti;
  • Sono scalabili e personalizzabili, consentendo all'Ente di creare architetture applicative perfettamente coerenti con i servizi erogati all'utenza.


Per maggiori informazioni sui servizi ISWEB e l'Abilitazione al Cloud per le PA Locali

CONTATTACI


CARATTERISTICHE DELL'AVVISO 1.2 - ABILITAZIONE AL CLOUD PER LE PA LOCALI

Come si candidano i Comuni

Gli Enti possono candidarsi direttamente tramite Piattaforma PA digitale 2026 accedendo tramite identità digitale. La scadenza delle candidature è prevista per il 22 luglio 2022, fino a quella data, sono previste finestre temporali di 30 giorni, al termine delle quali il Dipartimento per la trasformazione digitale della Presidenza del consiglio dei ministri provvederà a finanziare le istanze pervenute nel periodo di riferimento.   

Il percorso guidato della Piattaforma PA digitale 2026 permette di comporre online il proprio piano di migrazione, scegliendo tra una lista di 95 servizi (96 per i comuni con più di 250.000 abitanti).

Cosa si intende per servizio da migrare al Cloud

Sono oggetto di migrazione i servizi digitali erogati in qualsiasi dal Comune, per il quale è possibile migliorare il livello di efficienza attraverso la migrazione ad ambiente Cloud. 

Per effettuare correttamente la candidatura, i servizi devono essere prima classificati ai sensi del Regolamento AgID approvato con Determinazione n. 628/2021. La classificazione può essere effettuata mediante un’apposita funzionalità della Piattaforma PA digitale 2026.

Ad  ogni servizio possono corrispondere più applicativi digitali utilizzati dall’Ente. Selezionando un servizio dalla lista, l’Ente dovrà provvedere alla migrazione di tutti i relativi applicativi, scegliendo una delle strategie disponibili come descritto più avanti.

La lista completa dei 95 servizi è consultabile nell’allegato 2 corrispondente alle dimensioni del Comune da Candidare: si va dall’allegato 2.1 per i comuni con meno di 2.500 abitanti all’allegato 2.7 per i comuni con più di 250.00 abitanti.

Le modalità di migrazione e i tempi

In linea con la Strategia Nazionale per il Cloud, sono previste due modalità di migrazione al cloud:

  1. Trasferimento in sicurezza dell’infrastruttura IT
    Con la prima opzione, la migrazione al Cloud dell’infrastruttura già esistente avviene tramite strategia Lift&Shift (anche detta Rehost), ovvero, ogni servizio, comprensivo di tutte le applicazioni interessate e i relativi dati viene migrato su Cloud senza apportare alcuna modifica.

  2. Aggiornamento in sicurezza di applicazioni in Cloud
    Con la seconda opzione, la migrazione avviene utilizzando una tra le strategie repurchase/replace e replatform.

    1. Strategia repurchase/replace: si intende l’acquisto di una soluzione nativa in Cloud che sostituisce la soluzione attuale

    2. Strategia replatform: si attua riorganizzando l’architettura applicativa del servizio, ovvero sostituendo le componenti del servizio in favore di soluzioni Cloud Native.

Le attività di migrazione devono essere condotte in coerenza con il Piano di Migrazione presentato dall’Ente contestualmente alla presentazione della domanda, specificando il nome dei servizi (dalla lista dei Servizi) da migrare e la modalità scelta per ciascuno di essi (Trasferimento o Aggiornamento).

Il tempo massimo  per la migrazione varia a seconda delle dimensioni del Comune, per esempio, per i Comuni con numero di abitanti compresi tra 20.001  e 50.000 abitanti, il contratto con il fornitore deve essere attivato entro 9 mesi dalla data della notifica del decreto di finanziamento, e le migrazioni indicate nel Piano di Migrazione devono essere concluse entro 18 mesi dalla data di attivazione del contratto. 

Per ognuno dei servizi oggetto di migrazione dovrà essere compilato un Questionario di Assessment con il supporto del fornitore contrattualizzato. Il questionario cambia in base alla strategia di migrazione adottata. 

Sono ammissibili a contributo tutte le attività di assessment, pianificazione della migrazione,esecuzione della migrazione e formazione dei servizi indicati in Allegato 2 a decorrere dal 1° febbraio 2020.

Quanti servizi migrare per ricevere il contributo economico

Per ricevere il contributo economico, i Comuni devono candidarsi e attuare la migrazione verso soluzioni Cloud qualificate di un certo numero di servizi che ha digitalizzato, ma non ancora migrato verso soluzioni Public Cloud Qualificate.

Il numero di servizi da migrare è stabilito sulla base della dimensione dell’Ente, misurata tramite la numerosità della popolazione. Le informazioni relative all’obiettivo di ciascun Ente possono essere consultate negli allegati da 2.1 a 2.6 ciascuno dedicato ad una specifica fascia dimensionale, di seguito la tabella riepilogativa.

Allegato 

Dimensione dell’Ente

Range di servizi da migrare al Cloud

2.1

Fino a 2.500 abitanti

da 7 a 9 servizi non ancora migrati

2.2

Tra 2.501 e 5.000 abitanti

da 10 a 13 servizi non ancora migrati

2.3

Tra 5.001 e 20.000 abitanti

da 11 a 14 servizi non ancora migrati

2.4

Tra 20.001 e 50.000 abitanti

da 11 a 14 servizi non ancora migrati

2.5

Tra 50.001 e 100.000 abitanti

da 14 a 18 servizi non ancora migrati

2.6

Tra 100.001 e 250.000 abitanti

da 17 a 21 servizi non ancora migrati

2.7

Oltre i 250.000 abitanti

da 17 a 21 servizi non ancora migrati


Per rimanere aggiornato sui servizi ISWEB dedicati al PNRR

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER


Naviga le sezioni dedicate agli avvisi in corso:

Avviso 1.4.1 - "Esperienza del cittadino nei servizi pubblici"

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

La suite ePOLIS

ePORTAL
Il portale istituzionale a norma di legge su tecnologia ISWEB
eCOMUNE
Il PORTALE ISTITUZIONALE conforme al NUOVO QUADRO NORMATIVO
eCCIAA
Il portale istituzionale a norma di legge, dedicato alle Camere di Commercio
eTRASPARENZA
Adempiere agli OBBLIGHI DI PUBBLICITA', TRASPARENZA E DIFFUSIONE DELLE INFORMAZIONI con la soluzione applicativa sempre aggiornata e di semplicissima gestione
eALBO
La soluzione per la pubblicazione sul web degli atti pubblici
ePAY
la prima soluzione di PAGAMENTO ON LINE dedicata alla Pubblica Amministrazione
eURP
La soluzione per la gestione di segnalazioni e richieste dell'utenza orientata al concetto di "smart city"
ePRESS
il portale informativo che aggrega i contenuti in modo automatico
eTOURIST
Il portale del turismo di ultima generazione dedicato alla Pubblica Amministrazione
eNEWS
la gestione integrata della comunicazione massiva con l'utenza
eTUBE
Il canale video dell'ente, con webTv e streaming.
Maggiori dettagli su ePORTAL Maggiori dettagli su eCOMUNE Maggiori dettagli su eCCIAA Maggiori dettagli su eTRASPARENZA Maggiori dettagli su eALBO Maggiori dettagli su ePAY Maggiori dettagli su eURP Maggiori dettagli su ePRESS Maggiori dettagli su eTOURIST Maggiori dettagli su eNEWS Maggiori dettagli su eTUBE

Programma Partner

Il Programma prevede il supporto ai nostri Partner in ogni attività relativa allo sviluppo e all'erogazione dei nostri servizi, dalla formazione per l'utilizzo della piattaforma all'assistenza commerciale e contrattuale, al fine di porsi sul mercato ad un livello più elevato, utilizzando una piattaforma tecnologica evoluta ed affermata come ISWEB.
Questo sito non utilizza cookie di profilazione. Il sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per analisi statistiche e per consentire agli utenti la condivisione sui social network.
Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni leggi l'informativa estesa sull'uso dei cookie. Ok
Il progetto ISWEB S.p.A. - Software per ambienti di rete � sviluppato con il CMS ISWEB� di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it